Le farfalle non volano nei lager

spettacolo per scuole medie e superiori

farfalle

testi di Bertolt Brecht, Paul Celan, Primo Levi, Stefano Massini e Teatro In Fabula
canzoni di Edoardo Bennato, Bob Dylan, Francesco Guccini, Boris Vian

con Giuseppe Cerrone, Melissa Di Genova e Antonio Piccolo
chitarra suonata dal vivo da Antonio Piccolo
progetto e regia di Melissa Di Genova e Antonio Piccolo

– – – – –

è andato in scena per le scuole _10_ volte

– – – – –

Note

“Noi siamo la memoria che abbiamo e la responsabilità che ci assumiamo.
Senza memoria non esistiamo e senza responsabilità forse non meritiamo di esistere”
Josè Saramago

“Nazifascismo, Shoah, Lager… Perché continuare a parlarne? Cosa ci importa di queste cose dopo più di settant’anni?”. Questa è la prima delle tante domande che questo spettacolo pone al pubblico e ai suoi attori. Spazio  alle voci di testimoni sopravvissuti come Primo Levi e Paul Celan, ma anche di coloro che seppero prevedere l’orrore (Bertolt Brecht) e di chi ne ha immaginato un finale diverso (Stefano Massini).  Le parole si fondono con la musica e la musica risponde con immagini feroci: le canzoni di Edoardo Bennato, Bob Dylan, Francesco Guccini, Boris Vian raccontano, insieme agli attori, il filo rosso che tiene unite memoria e riflessione. Uno spettacolo che non si accontenta di vuote celebrazioni, ma pone delle domande e si interroga sulle circostanze storiche in questo è stato possibile, per dire “mai più!”.